Cooking iPhone: la rubrica dedicata alle app da cucina

È finita l’ennesima, sfiancante, giornata lavorativa. Siete sgattaiolati fuori dall’ufficio schivando qualsiasi cosa o persona potesse ostacolarvi nel raggiungimento dell’ambita meta (casa vostra), pregustandone già il confortevole tepore.

Adesso che potete dirvi salvi ed al riparo tra le quattro mura domestiche dopo aver finalmente chiuso il mondo fuori dalla porta d’ingresso, al vostro stomaco bussa un languore… e la porta, stavolta, toccherà aprirla – anche se si tratta solo di quella del frigo.

Sorpresa! Scoprite che al suo interno non c’è la lasagna di mammà, né quel fumante basmati fusion asiatico del quale avete sentito l’odore nelle scale… tantomeno delle colorate e fresche verdure di stagione che vogliono solo essere addentate. Oh ma guarda! Forse, sì… quella cosa lì in fondo sembra proprio… no, è solo un triste pacco di wurstel.

Poi c’è una cipolla, mezzo limone, un vasetto di maionese rigorosamente light (per star leggeri) e tanta, ma tanta, desolazione. Sarà il caso di aprire la porta della dispensa allora. Magari durante la vostra ultima (lontana) visita al supermercato avete pensato a momenti di emergenza come questi premunendovi di risotti o zuppe già pronti, scatolame vario… o magari no, proprio no.

Rassegnati, prendete il vostro iPhone per chiamare l’indiano sotto casa ma, mentre ponderate bene la scelta degli ingredienti per il kebab, realizzate che forse la saracinesca era chiusa: ve ne siete accorti proprio poco fa passandoci davanti. Lo sconforto sta per assalirvi, vero? Ma fermi! Non posate il vostro iPhone e lasciatevi suggerire un paio di applicazioni che potrebbero tornarvi utili in casi disperati come questi.

***

Ricette al contrario

Con Ricette al contrario non ci sarà neanche bisogno di sforzare la fantasia perché vi basterà riempire la dispensa virtuale memorizzando ciò che avete in casa: sarà l’app a trovare per voi ricette in base agli ingredienti a disposizione.

Nella sezione Cerca per ingrediente, invece, inserendo con uno sforzo ancor minore il nome di un solo ingrediente si materializzerà sotto i vostri occhi una lista con tutti i piatti realizzabili divisa per primi o secondi e, con un tocco delle dita sulla ricetta che avete scelto, anche la lista degli ingredienti che la completano e le istruzioni su come cucinarla. A quel punto dovrete solo alzarvi dal divano e prendere le padelle – ed anche lavarle dopo aver mangiato (siamo nel 2017 ma Apple non ha ancora trovato una soluzione al fatto di dover lavare cose).

Ricette di cucina Petitchef

Se invece è una di quelle sere nelle quali vi sentite ispirati e volete mettervi alla prova con qualcosa di più elaborato, allora Ricette di cucina Petitchef fa al caso vostro. Potrete infatti esplorare le oltre 80.000 ricette proposte per la colazione, il pranzo, la merenda e la cena e scegliere da quale prelibatezza farvi tentare, archiviare le vostre preferite, condividerle sui social o contattare l’autore della ricetta della carbonara che avete scelto per dipanare gli amletici dubbi su cosa sia preferibile tra guanciale o pancetta.

Chiedilo alla nonna

E se l’autore della ricetta non risponde ed è troppo tardi per chiamare la nonna che sta già dormendo, c’è Chiedilo alla nonna!. Un tap sull’icona dell’app e la vostra miniera di saggezza popolare e suggerimenti si materializzerà sullo schermo del vostro iPhone pronta a rispondere a qualsiasi domanda tra le oltre mille che potete trovare nelle dieci categorie che spaziano tra cucina, salute, consigli pratici, consigli per risparmiare, bellezza e… faccende domestiche. Sì, perché le padelle da sgrassare nel lavabo stanno ancora aspettando voi.

***

Al prossimo appuntamento con la rubrica dedicata alle app da cucina, Cooking iPhone!

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY